Meno cantieri a New York, affitti stabili a Miami

martedì 12 settembre 2017
Le ultime notizie dall’analisi di Riccardo Ravasini

A fine estate 2017 sullo skyline di New York si vedono meno gru. È perché ci sono meno progetti immobiliari in cantiere, come riporta Riccardo Ravasini di Rava Realty nella sua ultima analisi del mercato newyorkese, dove cita i dati pubblicati da The Real Deal. Anche Dodge Data & Analytics ha riportato che la costruzione di edifici commerciali e multifamiliari è crollata del 27% annuo a 7,2 miliardi di dollari nel primo semestre del 2017.

Spostando lo sguardo su Miami, Ravasini annuncia una buona notizia per i cacciatori di appartamenti della città dell’American Riviera: gli affitti non sono cresciuti dalla scorsa primavera. La cattiva notizia per gli affittuari, però, è che Miami rimane uno dei 10 mercati più costosi degli Stati Uniti.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.