Imbiancare casa: come scegliere il giusto bianco

giovedì 3 agosto 2017
Da MaxMeyer alcuni consigli per ottenere la pittura più adatta alle proprie esigenze

Imbiancare le pareti di casa potrà sembrare banale, ma non lo é. Ogni stanza è diversa dalle altre e presenta delle esigenze specifiche, anche in base alle destinazioni d’uso. Per questo MaxMeyer, brand del Gruppo Cromology, ha deciso di dare ai suoi clienti delle line guida nella scelta delle pitture.
“Quando si sceglie la vernice per imbiancare le pareti di casa è importante fare una serie di valutazioni”, dichiara Enrico Galardini, Training Center Manager Cromology. “Ogni stanza ha una sua funzione specifica e di conseguenza differenti problematiche che è importante affrontare nel miglior modo possibile. Ad esempio, in bagno potrebbero esserci problemi legati alla formazione di condensa, mentre in una stanza esposta a nord potrebbero formarsi facilmente macchie di muffa. Ecco perché ogni bianco ha delle caratteristiche differenti”.
“La nostra intera gamma di bianchi è pensata per rispondere alle esigenze dei nostri clienti”, aggiunge Giovanna Mollis, Marketing Manager MaxMeyer. “Lavoriamo costantemente per offrire prodotti sempre più performanti, utilizzando tutte le tecnologie disponibili”. Ecco tutta la gamma messa a disposizione da MaxMeyer.

UNICA, bianco per cartongesso. Se da poco è stata modificata la geometria di alcune stanze con pannelli in cartongesso (creato un vano armadio in camera; diviso il salone in più spazi; separato l’angolo cottura dal resto della cucina…) e si vuole mascherare perfettamente il nuovo elemento, va utilizzata UNICA: la pittura murale per interni che si applica anche su cartongesso, direttamente senza fissativo, pronta all’uso e con una ottima resa (14 mq a litro per mano). L’alto grado di opacità del suo bianco, sarà la base perfetta per abbinare arredamento ed illuminazione anche estrema (led, alogene, ecc.)

THERMO ACTIVE, bianco anticondensa. Per dare protezione dalla condensa agli ambienti più critici della casa (cucina, bagno, stanze rivolte a nord) è possibile usare efficacemente THERMO ACTIVE, pittura termica traspirante anticondensa alle microsfere di vetro cave. L’efficace azione isolante riduce sensibilmente i fenomeni di condensa tipica dei muri perimetrali migliorando la vivibilità degli ambienti e riducendo la probabilità che compaiano muffe. Così anche in cucina, nei bagni, nei locali lavanderia ad elevata presenza di vapore, la formazione di condensa ed inevitabilmente di successiva muffa è scongiurata.
È possibile diluire la pittura fino ad un max 25% con acqua; l’applicazione di mani ulteriori alle due prescritte, aumenta l’efficacia del prodotto. L’alta opacità di THERMO ACTIVE rende particolarmente gradevole il punto di bianco contribuendo al comfort abitativo degli ambienti trattati con questa pittura.

BIOACTIVE, bianco antimuffa. Lo si dice ogni anno: “Non ci sono più le mezze stagioni!” Il repentino passaggio dal freddo al caldo, causa nelle abitazioni il problema muffa che non è solo una antiestetica presenza ma, ben più importante, determina un innalzamento del rischio di allergie e disturbi alla respirazione, specie nei bambini e negli anziani. In presenza di muffe, quindi, occorre intervenire in maniera radicale e soprattutto efficace con un ciclo di azione rigoroso da completarsi con BIOACTIVE, idropittura traspirante antimuffa contenente speciali preservanti del film che conferiscono alla pittura una protezione preventiva dalla successiva formazione di muffe e funghi. Pronta all’uso e inodore, rende particolarmente gradevoli gli ambienti grazie, anche, al suo punto di bianco intensamente opaco.

FRESH, bianco traspirante. Se si ha necessità di utilizzare una pittura murale super traspirante ad alta copertura per tutti gli ambienti ed in particolare in cucina e nel bagno, c’è FRESH. Pronta all’uso, non gocciola, consente dopo sole 6 ore, di applicare la seconda mano e terminare il lavoro nella stessa giornata con un piacevole odore di fresco e pulito. Anche FRESH, a lavoro finito, si caratterizza per il suo bianco molto opaco rendendo le stanze accoglienti e dando loro un comfort estetico assolutamente gradevole.

FIXOPLUS, bianco isolante. Le cause di macchie sulle pareti possono essere molteplici: una perdita di acqua da una tubazione dell’appartamento sovrastante, macchie di fumo del precedente inquilino, Il caminetto con qualche problema di tiraggio. In questi casi entra in gioco FIXO PLUS, la pittura per interni opaca, isolante, in fase solvente inodore, ideale per superfici murali difficili, che isola le macchie impedendone la ricomparsa. In un unico prodotto: fondo e finitura ad elevata adesione.

BIANCA. Per tutti gli ambienti interni per i quali non esistono problematiche particolari, nei quali si vuole semplicemente e facilmente dare “una mano di bianco” si può applicare BIANCA, la tradizionale lavabile, pronta all’uso, dall’alta resa con un elevato punto di bianco opaco.

SUBITO BIANCO. Per la stessa necessità esiste anche SUBITO BIANCO, crema di pittura bianco luminosa, pronta all’uso, dona alle pareti interne un effetto vellutato. È di facile applicazione, monomano e con risultato immediato.

Cromology Italia lavora nel settore della produzione e vendita di pitture per edilizia in Italia. L’azienda si avvale di 500 collaboratori, due siti produttivi tecnologicamente evoluti di 80.000mq, un hub logistico e tre magazzini regionali per un totale di 45.000 mq. Alla parte produttiva si affianca una rete di distribuzione integrata, Colori di Tollens Bravo, che vanta 14 punti vendita diretti.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.