Se cedo la prima casa in forma gratuita, mi rimangono le agevolazioni?

venerdì 19 maggio 2017
L'alienazione dell'immobile prima dei cinque anni fa decadere il diritto alle agevolazioni, a meno che non si acquisti un altro immobile

Ci scrive Anselmo:
“Sono proprietario al 40% di un immobile comprato a luglio 2014 in forma di prima casa con la mia compagna. Se dovessi cedere il mio 40% in forma gratuita a lei, dovrei comunque comprare entro un anno un altro immobile come prima casa?”

Risponde il notaio Pasquale Farinaro, Trescore Balneario (BG):
Egregio signor Anselmo, l’alienazione di un immobile, anche se posseduto per quota, a qualsiasi titolo (oneroso o gratuito) acquistato con le agevolazioni prima casa prima del trascorrere dei cinque anni dall’acquisto, comporta sempre la decadenza dalle dette agevolazioni a meno che entro un anno dal trasferimento non si proceda all’acquisto di altra abitazione richiedendo nuovamente le agevolazioni in oggetto. Ciò è stato anche, da ultimo, chiarito dalla Circolare n. 18/E emanata dall’Agenzia delle Entrate in data 29 maggio 2013.
Pertanto, se dovesse procedere alla cessione, anche gratuita, della quota da Lei detenuta dell’immobile, per evitare la decadenza dovrà acquistare un altro immobile, richiedendo per il nuovo acquisto l’agevolazione prima casa.

Notaio Pasquale Farinaro
Trescore Balneario (BG)

Hai anche tu una domanda da porre al notaio? Scrivi a redazione@quotidianocasa.it

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.