RE/MAX: Premio “Asso del Franchising” per il secondo anno consecutivo

giovedì 18 maggio 2017
Per il secondo anno consecutivo, il Gruppo Immobiliare in Franchising RE/MAX Italia si è aggiudicata il Premio “Asso del Franchising” categoria Real Estate, promosso da Assofranchising, in collaborazione il gruppo Q&A Research e lo studio Orlandini. Sono state le valutazioni espresse dai consumatori a decretare la vittoria del Gruppo Immobiliare guidato da Dario Castiglia, che […]

Per il secondo anno consecutivo, il Gruppo Immobiliare in Franchising RE/MAX Italia si è aggiudicata il Premio “Asso del Franchising” categoria Real Estate, promosso da Assofranchising, in collaborazione il gruppo Q&A Research e lo studio Orlandini.
Sono state le valutazioni espresse dai consumatori a decretare la vittoria del Gruppo Immobiliare guidato da Dario Castiglia, che è salito sul gradito più alto del podio, superando Gabetti Franchising Agency, Grimaldi, Solo Affitti e Tecnocasa, le altre reti in franchising giunte nella rosa dei finalisti.
RE/MAX Italia è stata quindi protagonista durante la Fiera Franchising & Retail Expo tenutasi a BolognaFiere dove ha presentato il suo modello di business, che prevede che l’agenzia immobiliare diventi una azienda strutturata, con una crescita assicurata, grazie ad un piano di marketing innovativo e strumenti tecnologici all’avanguardia.
Ad oggi sono oltre 350 i broker, o Franchisee, che hanno scelto di aprire la loro agenzia Immobiliare RE/MAX in Italia, diventando degli imprenditori. Il modello proposto da RE/MAX differisce nettamente da quello proposto dagli altri Franchising del settore immobiliare.
RE/MAX è un potente strumento di Marketing, di condivisione che si fonda su un sistema di organizzazione del lavoro che non ha eguali. Sia per il Consulente Immobiliare che per il Broker, questo modello di business consente di avere il miglior rapporto tra costi e ricavi, con la piena soddisfazione dei Clienti.
“RE/MAX è un sistema vincente in tutto il mondo, basato sulla collaborazione, l’utilizzo delle più moderne tecnologie e la formazione costante. La formula dello “studio associato” che proponiamo consente di avere meno costi e più utili, condividendo il listino immobiliare e le proprie risorse. In RE/MAX si è in proprio ma non da soli, e questo permette a tutti di ottenere il massimo dalla propria attività. La crescita costante di RE/MAX, con più di 110.000 agenti associati in oltre 100 nazioni, sono la migliore testimonianza dell’efficacia del sistema” – dichiara Dario Castiglia, Presidente e Co-fondatore RE/MAX Italia
L’Italia si sta quindi aprendo ad una nuova visione del Franchising, quale opportunità di lavoro anche per i giovani che, grazie alle maggiori possibilità di accesso al credito attraverso accordi con banche e istituti di credito, possono diventare imprenditori di sé stessi ed al contempo far parte di una rete in continua crescita dove tutti sono vincenti!
Vincitrice nel 2016 e nel 2017 del Premio Asso del Franchising, RE/MAX è stata riconosciuta anche da Great Place to Work®, come una delle 10 migliori aziende in Italia in cui lavorare. Annoverata da Superbrands nel 2016 e 2017 come una tra le aziende più innovative e in espansione, RE/MAX è una impresa solida, dinamica e performante.
Approdata in Italia nel 1996 sotto la guida di Dario Castiglia – Presidente e Co-Fondatore – RE/MAX si è conquistata fin da subito un posto di leadership tra i diversi player del settore Real Estate.
Oggi, RE/MAX conta in Italia una rete di oltre 330 agenzie affiliate e più di 2.250 consulenti immobiliari che gestiscono un portfolio di 25.000 immobili residenziali, commerciali e “collection” sul territorio nazionale.
Il Gruppo RE/MAX, punta sulla capillarità del suo Network a livello internazionale e sulla comprovata capacità di supportare intermediazioni in qualsiasi Paese e da qualsiasi Paese, grazie alla collaborazione proattiva tra agenzie e consulenti e all’utilizzo del sistema di Multiple Listing Service (MLS).

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.