Rubner Porte: porte in legno belle e sostenibili

lunedì 27 novembre 2017
Con oltre 50 anni di esperienza alle spalle, 4 stabilimenti, 150 dipendenti, un fatturato intorno ai 23 milioni di euro e una produzione annuale di circa 25mila porte interne su misura e 4500 portoncini, Rubner Porte rappresenta uno dei principali player nella produzione di porte in legno in Europa con importanti primati alle spalle: i […]

Con oltre 50 anni di esperienza alle spalle, 4 stabilimenti, 150 dipendenti, un fatturato intorno ai 23 milioni di euro e una produzione annuale di circa 25mila porte interne su misura e 4500 portoncini, Rubner Porte rappresenta uno dei principali player nella produzione di porte in legno in Europa con importanti primati alle spalle: i primi portoncini in legno con classi di resistenza RC2 e RC3 equivalenti a una porta blindata in metallo, il primo portoncino in legno certificato EI30 (resistenza al fuoco) e i primi portoncini ecologici certificati CasaClima.
“Il materiale legno – spiega Markus Nöckler, amministratore delegato delle Rubner porte – ha fatto grandi passi avanti negli ultimi decenni: le prestazioni sono ormai analoghe a quelle del metallo con un peso della struttura e un consumo di energia durante produzione e lavorazione significativamente inferiori. Inoltre oggi disponiamo di soluzioni impensabili alcuni anni fa: porte in legno antieffrazione, antincendio, insonorizzate, efficienti dal punto di vista energetico ed esteticamente più raffinate. Le porte a risparmio energetico realizzate in legno, sughero e materiali isolanti naturali per esempio, garantiscono, rispetto alle comuni porte in metallo, maggiori prestazioni d’isolamento termico, migliore insonorizzazione acustica ed eccellente traspirazione igrometrica. Abbinate alle già elevatissime prestazioni delle abitazioni eco-sostenibili, contribuiscono a ridurre annualmente fino all’80% i consumi legati al riscaldamento.”
In nessun’altra regione del mondo, è attribuita così tanta importanza alla porte come nell’arco alpino: non a caso il 60% del fatturato di Rubner Porte viene realizzato in Trentino, mentre il restante 40% è distribuito tra Germania, Austria, Svizzera e Liechtenstein. Dalle porte normali alle porte scorrevoli, rototraslanti, a libro o più particolari, tutte le porte Rubner sono realizzate su misura in vero legno, con profili in legno massiccio e impiallacciatura in legno pregiato. Le porte speciali dispongono inoltre di tutti i certificati rilevanti a livello internazionale. Naturali ed ecosostenibili al 100%, le porte Rubner vengono realizzate con legname che proviene da zone alpine a deforestazione controllata, nel pieno rispetto dell’ambiente.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.