Ristrutturazioni: ai blocchi di partenza 2,8 milioni di italiani

venerdì 6 ottobre 2017
Con circa 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa nei prossimi 12 mesi secondo l’analisi di Confartigianato, il settore delle costruzioni prevede una crescita importante degli investimenti per la manutenzione della propria abitazione. Stime confermate anche da Habitissimo sulla base dei preventivi raccolti in tema di edilizia, ristrutturazioni e servizi attraverso un network di […]

Con circa 2,8 milioni di italiani pronti a ristrutturare casa nei prossimi 12 mesi secondo l’analisi di Confartigianato, il settore delle costruzioni prevede una crescita importante degli investimenti per la manutenzione della propria abitazione. Stime confermate anche da Habitissimo sulla base dei preventivi raccolti in tema di edilizia, ristrutturazioni e servizi attraverso un network di 94.000 professionisti della costruzione, ristrutturazione, traslochi, architettura e molto altro.
Fondamentale il ruolo degli incentivi fiscali, ritenuti indispensabili per rilanciare le imprese del settore, in particolare per quanto riguarda le ristrutturazioni edili e il risparmio energetico. L’analisi di Confartigianato rivela infatti che, tra ottobre 2010 e luglio 2017, le famiglie italiane hanno speso 169,1 miliardi per ristrutturare casa e per renderla più efficiente dal punto di vista energetico, con una media di 24,7 miliardi l’anno. E i dati di Habitissimo lo confermano: in svariate città della penisola sono più che raddoppiate le richieste di interventi per la casa in diversi settori. Basti pensare che solo nella prima metà del 2017, le richieste di preventivi al portale per i lavori dedicati alla casa hanno superato del 20% quelle di tutto il 2016 (83.496 del 2016 rispetto a 71.445 della prima metà del 2017).
In crescita soprattutto la richiesta di incentivi per gli interventi di risparmio ed efficienza energetica: con un aumento del 21,5% del numero di domande rispetto al 2015, sono state presentate l’anno scorso 408.032 richieste, per una spesa complessiva di 3,4 miliardi. Incrociando i dati con le rilevazioni di Habitissimo, sulla base delle richieste di preventivi pervenute al portale in Italia, si conferma la forte attenzione alle energie rinnovabili soprattutto da parte di Rovigo (+300%) e Milano (+222%), mentre in quanto a richieste di installazioni di pannelli solari spiccano Varese (+1.200%), Roma (+560%), Milano (+400%) e Firenze (+300%).
Sempre secondo Confartigianato, grazie agli incentivi statali, dal 1998 al 2016, il 55% delle famiglie italiane ha potuto realizzare progetti di ristrutturazione per un totale di 14.200.000 interventi.
Habitissimo ricorda che le agevolazioni fiscali riguardano gli edifici residenziali, siano essi abitazioni o parti comuni di condomini. Possono interessare interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, oppure ristrutturazione edilizia su singole unità immobiliari residenziali, recupero e ricostruzione di edifici danneggiati da calamità naturali. Inclusi anche gli interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche, opere

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.