Marchi Cucine dona seconda vita al legno

venerdì 27 ottobre 2017
La bellezza naturale del legno recuperato entra in cucina

La scelta di un arredo in legno non è mai dettata da una semplice tendenza. Si tratta di qualcosa di più. Un materiale che conferisce all’ambiente autenticità, calore e una sensazione di profondo comfort. Marchi Cucine, che ha fatto di questo materiale uno dei protagonisti principali della sua storia, va oltre e abbraccia la filosofia del recupero del legno. Una filosofia produttiva che esplora nuove aree di gusto: recuperare questo materiale dalle baite di montagna e dagli antichi casolari significa realizzare cucine in cui le naturali imperfezioni, le venature del legno, i segni del tempo, diventano caratteristiche estetiche uniche nel loro genere, a testimonianza del fatto che le seconde possibilità possono essere belle quanto le prime.
Dalla profonda passione per la qualità dei prodotti nascono linee eco-friendly come Lab 40 e Brera 76, cucine fuori dal tempo in cui lo stile industrial si fonde con quello country, in cui la funzionalità si mixa con il benessere abitativo e il comfort di una vita in montagna. Due linee dalla forte personalità che fanno parte dell’ultima collezione di Marchi Cucine, che racconta, solo dal nome, una bellissima storia di stile che continua a incantare: Gusto Italiano.

BRERA 76. La forza del legno e l’equilibrato contrasto con altri materiali come acciaio e cemento è il vero segreto di Brera 76. Un approccio progettuale unconventional, che rilegge le citazioni industrial in maniera originale. Frutto di questa filosofia è una cucina che prende ispirazione dai loft delle grandi metropoli, avvolta da un’atmosfera sospesa tra passato e presente. Il calore del legno trasforma una soluzione d’arredo contemporanea e funzionale nel vero cuore della casa, un luogo in grado di raccontare una storia affascinante di estro e stile. Brera 76 è una cucina componibile, realizzata in legno massello, disponibile in tre colorazioni: bianco, rosso e antracite.

LAB 40. Un sapiente contrasto di materiale per un forte effetto scenico. Il protagonista indiscusso della linea Lab 40 di Marchi Cucine è proprio il legno e la sua forza, con cui riesce a trasmettere un senso di protezione e stabilità rinnovando il piacere di stare in casa. Un materiale che si adatta alle differenti esigenze abitative e con cui si gioca con arditi contrasti materici. Si passa dal legno vecchio che ricopre il top dell’isola centrale, alle ante in legno di Conifera verniciato, nelle due varianti spazzolate o con superfici irregolari. L’imponente piano cottura strizza l’occhio alle cucine professionali, mentre
cassetti e cestoni, dotati di guide e sponde in metallo, permettono una perfetta stabilizzazione e ammortizzazione del suono in chiusura. I porta bottiglie, con finiture speciali sono progettati in due tipologie, a terra, per permettere di sfruttare tutta l’altezza oppure a filo top. Il tutto è incorniciato dal sistema di pensili a giorno con illuminazione a led. Uno stile che ricorda il tipico loft newyorkese, avvolto però dall’’atmosfera rilassata che il legno sa regalare. La cucina è disponibile in tre varianti colore (bianco puro, rosso grintoso, lavagna vintage) nonché sei diverse varianti di ante ed è completa di elettrodomestici.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.