Caldaia: il “fai da te” per farla ripartire alla grande

martedì 24 ottobre 2017
I consigli di Desivero.com per non rimanere al freddo con l'arrivo dell'autunno

Archiviato il caldo estivo, è questo il periodo ideale per effettuare i controlli di prima accensione della caldaia. Una caldaia non perfettamente funzionante non è, infatti, solo una questione di sicurezza ma anche di risparmio energetico, perché una caldaia non efficiente può aumentare il consumo del gas anche del 30%. Secondo Desivero.com, la prima piattaforma multicanale di soluzioni e professionisti per la casa a portata di mano, bastano i pochi accorgimenti “fai da te” a cui affiancare l’intervento tecnico di un professionista, per mantenere questo elettrodomestico in buona salute e creare un ambiente confortevole in vista del periodo invernale.

Le mosse “fai da te”. Prima di tutto è importante pulire i termosifoni, eliminando la polvere che si è accumulata nei mesi estivi e riempiendo i deumidificatori, che sono importanti per avere sempre il giusto livello di umidità nell’aria. È fondamentale poi aprire la valvola per far uscire l’aria e ricordarsi di non coprire i termosifoni con tende, mobili da incasso o tessuti, che impediscono all’aria di girare liberamente e aumentano i consumi. Bisogna verificare che i due tasti principali di accendimento e spegnimento della caldaia funzionino correttamente e in caso contrario farli aggiustare subito, per evitare pericolose perdite di gas o di rompere completamente la caldaia. Eventuali incrostazioni di calcare e ruggine sugli scambiatori e sugli elettrodi si tolgono con un prodotto anticalcare. Per evitare un aumento dei consumi, è importante regolare la temperatura dell’impianto, che non deve superare i 45°. Basta verificare sulla caldaia la temperatura e nel caso regolarla.

L’intervento di un professionista. Le scadenze per la revisione della caldaia sono diverse in base al tipo di impianto e al modello, ma in ogni caso bisogna affidarsi a un professionista. Neanche il controllo dei fumi può essere fatto in casa: anche in questo caso il regolamento prevede precise scadenze, diverse a seconda della potenza dell’impianto e del combustibile utilizzato. In linea di massima si tratta di controlli annuali e quadriennali, ma è bene verificare la normativa della propria regione. Sono molte le soluzioni disponibili su Desivero.com: come le promozioni speciali nella sezione Desipromo e la possibilità di interagire facilmente con gli esperti anche mentre si sta navigando sul sito. Desivero.com è a disposizione per rispondere a ogni tipo di esigenza con servizi di consulenza e assistenza pre e post vendita personalizzati. Sulla piattaforma, inoltre, è disponibile il magazine ModoD con articoli utili alla scelta del migliore impianto di riscaldamento per la propria casa, consigli sulle tecnologie, stili e tendenze del momento, informazioni e soluzioni “fai da te” per risolvere i problemi di tutti i giorni.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.