Successo per Smeg ai Good Design Award

martedì 22 dicembre 2015
L'azienda italiana selezionata per la quinta volta tra le eccellenze del panorama internazionale

Dicembre è tempo di riconoscimenti ufficiali per le aziende che operano nel mondo del design. Tra tutti il Good Design Award, assegnato da una giuria di esperti dell’European Centre for Architecture, Art, Design and Urban Studies, e del Chicago Athenaeum Museum – Museo di Architettura e Design. Per la quinta volta Smeg è stata selezionata tra le eccellenze nel panorama internazionale, con cinque prodotti vincitori: il forno da 45 cm con estetica Linea, la cucina da 110 cm e il forno da 60cm della linea Victoria, il concept del bollitore a temperatura variabile e il frullatore della collezione Piccoli Elettrodomestici, disegnata in collaborazione con Matteo Bazzicalupo e Raffaella Mangiarotti dello studio deepdesign. I cinque Good Design Award rappresentano per Smeg una felice ricorrenza dato che anche nel 2014 la stessa prestigiosa giuria aveva premiato altri cinque tra Piccoli e Grandi Elettrodomestici. Se aggiungiamo, sempre nel 2015, l’iF Design Award conferito al tostapane e all’impastatrice della Linea Anni ’50 ed il Red Dot Design Award assegnato al tostapane, si delinea un’attenzione trasversale, nei confronti di Smeg, da parte di giurie con background internazionali diversificati che esaminano il prodotto sotto tutti i punti di vista: innovazione tecnologica, formale, contenuti simbolici ed emozionali, rispetto di principi ecologici sia nella produzione che nella vita del prodotto. Il design firmato Smeg convince e vince nei vari aspetti e l’ufficialità di questi sigilli di garanzia sostiene il favore del pubblico. Attorno alla formula tecnologia che arreda, sintesi della vocazione aziendale, si conferma così una positiva tendenza a vedere riconosciuto, con continuità nel tempo, il proprio ruolo di eccellenza nel panorama internazionale.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.