Mobart Ben ristruttura appartamento nelle Dolomiti Bellunesi

martedì 22 dicembre 2015
Seconda casa di vacanza ad Arabba, creazione di un'atmosfera calda e accogliente attraverso l'unione di due unità

Mobart Ben Corridoio 01Ad Arabba, nel cuore delle Dolomiti Bellunesi, Mobart Ben – azienda specializzata nella progettazione, produzione e fornitura di arredamenti in legno chiavi in mano, su misura e su progetto – ha firmato la ristrutturazione di un ambiente residenziale. L’appartamento, scelto dai proprietari come seconda casa di vacanza, situato vicino agli impianti di risalita, è stato oggetto di un intervento che ha visto l’unione della casa principale con un piccolo alloggio adiacente, raggiungendo così una superficie complessiva di 62 mq che si articola in tre stanze e due bagni. Il progetto e le opere di ristrutturazione sono stati interamente seguiti dall’ufficio progettazione dell’azienda che ha realizzato gli arredi, i rivestimenti, le porte e le pietre dei bagni e ha fornito numerosi complementi d’arredo come: luci, sanitari, sedute, divani e tessuti, offrendo consulenza ai proprietari per la scelta degli stessi e coordinando le varie maestranze.

Mobart Ben disimpegno 01La richiesta dei committenti è stata quella di creare un’atmosfera calda, accogliente ed estremamente personalizzata, caratterizzata da uno spiccato stile di montagna rivisitato in chiave moderna, dove il legno facesse da padrone. È stato così scelto legno massello di larice, nella finitura spazzolata e anticata – trattata ad olio – per tutti gli arredi, i rivestimenti, i controsoffitti previsti per tutte le stanze, le porte. Lo spazio alterna suggestioni più tradizionali (boiserie, controsoffitti con travi a vista, sistemi giorno in legno, tende) ad altre più contemporanee (piano cucina in quarzo bianco, pareti bianche, piano del tavolo in cristallo, vetro laccato lucido), capaci di rispecchiare la grande versatilità della progettazione e produzione aziendale.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.