Immobiliare Usa: vendite in crescita da 4 mesi

mercoledì 23 luglio 2014
Risultati positivi a giugno, ma si rimane sotto i livelli del 2013

Le vendite di case negli Usa sono aumentate a giugno per il quarto mese consecutivo. Nel mese, spiega un rapporto di Remax, le vendite sono state superiori del 4,5% rispetto a maggio, pur rimanendo inferiori dell’1,95% rispetto a giugno del 2013. La differenza annua rappresenta comunque il dato di quelli finora misurati nel 2014 che più si avvicina alla rapida crescita vista lo scorso anno.

Nelle 52 aree metropolitane analizzate dal rapporto, il prezzo medio di vendita per le case vendute a giugno è stato di 210.000 dollari (circa €156.000). Un valore superiore del 6% rispetto al prezzo medio di maggio e del 9,6% rispetto a quello di un anno prima. Nel confronto anno-su-anno, il pezzo medio negli Stati Uniti cresce ormai da 29 mesi filati.

Per le case vendute a giugno, la media di giorni sul mercato è stata di 62, quattro in meno rispetto a maggio e tre in meno rispetto a un anno prima. Giugno diventa così il 25° mese consecutivo con una media di giorni di mercato sotto i 90. La breve permanenza degli immobili sul mercato è il risultato dell’ancora presente combinazione tra scarsa offerta di case in vendita ed elevata domanda.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.