Edilizia: riduzione categorie specialistiche e Sios

martedì 29 aprile 2014
Ministro Lupi: un provvedimento urgente per sbloccare alcuni appalti pubblici

Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, ha firmato giovedì il decreto sulle “Specialistiche” con il quale si individuano le categoria di lavorazioni edili che, per la loro rilevante complessità tecnica o per il contenuto tecnologico, richiedono l’esecuzione da parte di operatori specificatamente qualificati. Il decreto è in attuazione dell’articolo 12 del decreto casa e il provvedimento era atteso con urgenza per evitare il persistere del vuoto normativo creatosi con il ricorso straordinario al Capo dello Stato, che ha annullato alcuni articoli del regolamento.

Il decreto riduce da 33 a 24 le categorie specialistiche a qualificazione obbligatoria e da 24 a 14 le Sios (categorie cosiddette “superspecialistiche”). “Questo provvedimento era urgente – ha commentato il ministro Lupi – e molto atteso dagli operatori perché sblocca la situazione di stallo di alcune procedure di appalto pubblico, i cui bandi erano fermi in attesa delle determinazioni del Governo”.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.