Immobiliare: 88mila compravendite in meno nel 2013

mercoledì 12 marzo 2014
Il residenziale torna ai livelli di 30 anni fa, in controtendenza solo Milano e Bologna

Il mercato immobiliare italiano ha chiuso il 2013 con 88.000 compravendite in meno rispetto al 2012, registrando un calo dell’8,9%. Lo rende noto l’Agenzia delle Entrate. Il comparto residenziale torna addirittura sotto i livelli del 1985 con 403.000 compravendite, il 9,2% in meno rispetto al 2012. Il valore totale delle abitazioni scambiate ha perso il 10,7%, calando a 66,8 miliardi di euro. Alcune eccezioni però esistono: Milano e Bologna hanno registrato nel 2013 un aumento delle compravendite, rispettivamente del +3,4% e del +1,5%.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.