Pericoli in condominio: amministrazione deve provvedere

lunedì 20 ottobre 2014
Sentenza della Cassazione, tocca all’amministratore attivarsi per rimuovere situazioni pericolose

“L’amministrazione del condominio riveste una specifica posizione di garanzia, ex art. 40, comma secondo, c.p., in virtù della quale ha l’obbligo di attivarsi per rimuovere le situazioni di pericolo per l’incolumità di terzi”. Lo ha stabilito la Cassazione con la sentenza n. 54147/12, riportata da Confedilizia Notizie di settembre 2014 e riferita all’omesso livellamento della pavimentazione che aveva determinato la caduta di un passante.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.