La crisi non risparmia Aosta

lunedì 6 maggio 2013
Compravendite case in calo nella regione, e le agenzie immobiliari chiudono i battenti

La crisi del mattone colpisce anche la Valle d’Aosta. Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, lo scorso anno sono state 1.500 le compravendite di case nella regione contro le 1.950 del 2011, con un calo del 22%. Il trend negativo sembra ormai la normalità: se si guarda al 2007, anno precedente alla crisi mondiale, la riduzione complessiva delle vendite arriva al 35%. Per la sola città di Aosta il dato è comunque meno pesante, con una perdita del 9,4% da 320 a 290 unità scambiate.

E’ una crisi, quella del settore immobiliare, che si riflette anche sugli addetti. Secondo la Fiaip regionale, anche in Valle d’Aosta si vedono le prime agenzie immobiliari che si accorpano o addirittura chiudono. Una dinamica negativa, scrive LaStampa.it, ravvisabile anche nel numero di iscritti al collegio regionale della Federazione italiana agenti immobiliari professionali, calato del 20%.

articolo visto su LaStampa.it

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.