Toscana: 15% immigrati ha casa di proprietà

venerdì 10 maggio 2013
Ma il 6% vive forte disagio abitativo, soprattutto tra chi è arrivato di recente

In Toscana il 6% degli immigrati vive in una condizione di forte disagio abitativo mentre il 15% ha una casa di proprietà. Considerando solo coloro che sono sul territorio da almeno 10 anni, la fetta di chi ha un’abitazione proria sale invece al 22%. E’ quanto emerge da una ricerca condotta dalla Fondazione Michelucci, organizzazione toscana che contribuisce agli studi e alle ricerche nei campi dell’urbanistica e dell’architettura moderna e conremporanea.

Per quanto riguarda gli immigrati che vivono in locazione, il 46% è in affitto indipendente. Gli immigrati arrivati di recente abitano, invece, per il 48% in affitto condiviso e per il 12% in alloggi temporanei o precari. A Firenze, dal 2006 al 2009, su 640 assegnazioni di alloggi Erp l’80% sono andate a italiani; a Livorno, dal 2006 al 2011, la percentuale sale al 91,3%. La presenza di immigrati nei bandi per l’assegnazione di alloggi pubblici è andata aumentando nel corso dell’ultimo decennio: a Firenze si è passati dal 13,5% del 2000 al 43% del 2010.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.