Lampade di prestigio al Salone del Mobile 2013

martedì 2 aprile 2013
Younique Plus presenta le nuove collezioni attente alla purezza delle forme

Nuovi modelli all’insegna dell’eleganza e del design per Younique Plus, azienda bresciana che disegna e realizza lampade di prestigio. In occasione del Salone del Mobile, Younique Plus si presenta con i nuovi modelli delle linee Dolcevita, Divina, Iris, Phoebe, Talitha e Thinthin, disponibili in versione low energy e LED per rispondere alle richieste di eco-sostenibilità e risparmio energetico. Tutti i nuovi modelli possono essere personalizzati, assecondando i bisogni anche dell’interior designer più esigente e garantendo un’ottimale durabilità nel tempo.

Dolcevita è una serie di lampade di forte impatto scenografico, raffinate e preziose: disegnate dall’architetto Giorgio Palermo, grazie all’innovativo e pregiato amteriale Hi-macs (una pietra acrilica sviluppata da LG) si mostrano in un’elegante sinuosità di linee. Divina è costituita da un corpo illuminante dalle forme morbide e sinuose, plasmato in modo che vi si rappresentino fattezze eleganti e di classe, in armonia con un diffusore di fattura sartoriale che si mostra con discrezione. Iris è una linea di lampade regolabili in altezza dove le proporzioni geometriche sposano la qualità dei materiali e il meccanismo di regolazione, con una luce che fluttua e gioca con la struttura e i colori del paralume. Phoebe è una serie disponibile sia per interni che per esterni: realizzata in alluminio trattato e verniciato per l’utilizzo all’aperto, oppure in pregiato acciaio inox 316L lucidato, si presta ad essere utilizzata in qualsiasi ambiente, dalla sala elegante alla piscina e allo yacht più lussuoso. Talitha è una linea di lampade sobrie e pulite, realizzate per poter resistere a un utilizzo intensivo senza perdere di vista la sua natura elegante. Infine, Thinthin è il nome di una nuova serie di lampade costituita dalla versione da tavolo – la classica Thinthin – e da quella da terra – la più versatile Thinthintall.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.