L’arredo nell’età del rame

giovedì 28 marzo 2013
KME offre a celebri designer le proprie leghe per nuove creazioni

Materiale duttile, capace di unire bellezza naturale con eccellenti proprietà tecniche, il rame si conferma oggi protagonista del mondo del design grazie alla visione di KME, gruppo industriale paneuropeo tra i principali fornitori di semilavorati in rame e sue leghe. KME ha contribuito negli ultimi anni a rinnovare l’immagine di questo prezioso metallo ampliandone l’utilizzo nell’ambito dell’arredo. Un percorso partito nel 2011 con il lancio di KME Design, la collezione di superfici in rame e leghe di rame reinterpretate in una serie di texture e lavorazioni, presentate in un suggestivo allestimento curato da Ferruccio Laviani.

Il Gruppo KME ha recentemente lanciato KME Plus, una nuova gamma di leghe di rame con proprietà antimicrobiche la cui efficacia è stata comprovata da risultati scientifici. Il Gruppo offre oggi il proprio campionario a Christophe Pillet, Elica, Rino Greggio Argenterie e Zanetto Argenti affinchè sperimentino l’utilizzo della nuova famiglia di leghe KME in progetti di arredo, in cappe e nell’oggettistica per la tavola tradizionalmente in argento. Primo progetto a debuttare sarà il tavolo Copper-Frame di Christophe Pillet, celebre designer francese che collabora con prestigiose aziende ed è attivo anche nel campo della progettazione architettonica di hotel e negozi di lusso.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.