A Bolzano l’edilizia si muove verso l’efficienza energetica

martedì 19 marzo 2013
Dalla Provincia nuove linee guida in materia di consumi e bonus cubatura

Prosegue il percorso volto a trasformare la Provincia di Bolzano in una vera e propria Klimaland. Nel pacchetto per il clima, infatti, rientra anche il recepimento delle direttive europee in tema di efficienza energetica in edilizia. Le principali novità riguardano l’obbligo di certificare i consumi energetici degli edifici e il bonus cubatura.

Le linee guida varate dalla Giunta provinciale per attuare le direttive dell’Unione Europea sono state presentate dal neo-assessore Elmar Pichler Rolle alla prima conferenza stampa nel suo nuovo ruolo. “I criteri – ha spiegato l’assessore – sono stati rivisti perché Bruxelles aveva bocciato alcuni punti delle norme varate dalla Giunta nell’estate 2012. Si tratta principalmente dello stop alle autocertificazioni energetiche di classe G“.

Il provvedimento promuove l’uso efficiente di energia durante la costruzione, la manutenzione e la ristrutturazione degli edifici, al fine di ridurre l’inquinamento atmosferico ed incentivare l’impiego di energia da fonti rinnovabili. “Ora abbiamo un documento unico – ha spiegato Frank Weber dell’Ufficio pianificazione territoriale – che raccoglie e semplifica la normativa provinciale“. Una delle maggiori novità contenute nella direttiva riguarda i requisiti minimi di prestazione energetica, che dovranno ora essere attestati anche per case e appartamenti esistenti.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.