Carenza di case in affitto a Manhattan

martedì 19 novembre 2013
Con i segnali di ripresa del mattone Usa le banche preferiscono finanziare progetti per la vendita

Secondo i dati della Columbia University, dalla fine degli anni ’60 Manhattan ha visto ogni anni in media la costruzione di 12.000 appartamenti “rental”, ossia dedicati al solo affitto. Tale ritmo ha subito però un rallentamento tra il 2008 e il 2012, quando (secondo i dati di Citi Habitats) sono state costruite soltanto 15.723 unità rental. Ciononostante, secondo un’analisi condotta da Riccardo Ravasini di Rava Realty, la costruzione di nuovi palazzi dedicati all’affitto potrebbe avere prospettive leggermente migliori per gli anni a venire, pur rimanendo su livelli inferiori rispetto alla media storica.

Questo perché, visto che il mercato delle vendite è migliorato negli ultimi anni, le banche hanno ricominciato a finanziare la costruzione di condomini che andranno sul mercato delle vendite, piuttosto che progetti rental. Il risultato è che i pochi edifici in affitto che arrivano sulla piazza newyorkese sono presi d’assalto e spesso hanno lunghe liste d’attesa di persone interessate ad abitarli. E se da un lato i nuovi palazzi rental sul mercato tendono ad essere relativamente piccoli, dall’altro molti di quelli in costruzione presentano dimensioni giganti.

articolo gentilmente concesso da Riccardo Ravasini di Rava Realty

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.