New York: c’è bisogno di appartamenti “normali”

venerdì 18 ottobre 2013
Sul mercato soltanto abitazioni si lusso. E spunta il listing più alto di sempre

Il mercato di Manhattan ha ancora molto bisogno di appartamenti “normali” in vendita. Molti esperti pensano però che ci vorrà ancora qualche anno prima che si noti un incremento sostanziale del numero di case in vendita. E’ quanto emerge dall’ultima analisi condotta da Riccardo Ravasini di RavaRealty sul mercato immobiliare della Grande Mela. Le rivendite sembrano muoversi ad un passo rallentato, principalmente a causa della volontà da parte dei potenziali venditori di vedere l’economia in continuo miglioramento prima di mettere il proprio immobile sul mercato.

Ciononostante, a New York i cartelli “vendesi” sembrano comparire solo sugli appartamenti di lusso. Il mese scorso è stato lanciato sul mercato l’ennesimo mega appartamento fuori dalla portata delle tasche comuni: sito nel palazzo co-op River House, l’abitazione è in vendita per 130 milioni di euro e rappresenta il listing con la richiesta più alta di sempre.

articolo gentilmente concesso da Riccardo Ravasini – www.ravarealty.com

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.