900 milioni di incentivi dal Conto energia termico

giovedì 3 gennaio 2013
Il ministro Clini prosegue lungo la via del teleriscaldamento

Con la pubblicazione in Gazzetta, il Conto energia termico diventa operativo. Il nuovo decreto è stato voluto dai ministri Passera, Clini e Catania e prevede un sistema di incentivazione nuovo, sia per invogliare sulla produzione di energia termica da rinnovabili sia per accelerare il processo di riqualificazione energetica degli edifici, necessario in base alla direttiva 20-20-20. Sono incentivati i pannelli solari termici, le caldaie a biomasse e altri sistemi a energia rinnovabile (ad eccezione del fotovoltaico) con 700 milioni di euro per i privati e 200 milioni per le aziende. In pratica, come spiega Eco blog, si incentiva la sostituzione delle vecchie caldaie con pompe di calore di tipo aerotermica, geotermica e idrotermica, e pannelli solari termici per l’acqua calda sanitaria.

Nelle intenzioni del ministro Clini, prosegue Eco blog, c’è più teleriscaldamento per tutti; il che si traduce in un numero maggiore di impianti di incenerimento dei rifiuti nelle grandi aree metropolitane. Nel decreto si parla infatti di grandi investimenti che portano a nuovi progetti industriali di teleriscaldamento che permetterebbero di risparmiare 35 mila tonnellate di petrolio l’anno.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.