I prezzi torneranno a salire nel 2014

lunedì 21 gennaio 2013
Ancora segno meno quest'anno, ma il peggio potrebbe essere passato

Secondo l’agenzia di rating Standard & Poor’s, l’immobiliare italiano continuerà a soffrire della crisi per tutto il 2013, in linea con il resto d’Europa. La correzione dei prezzi risulterà tuttavia inferiore a quella di molti Paesi vicini e già dal 2014 si potrebbe verificare un ritorno del segno più. Nel suo ultimo studio sul mercato immobiliare dei principali Paesi europei, S&P indica che nel 2013 solo Germania e Belgio registreranno un andamento positivo dei valori del mattone.

La depressione dell’immobiliare italiano dura, secondo lo studio, dal 2008. L’anno appena concluso, con la crisi dei mutui, ha accelerato la discesa dei prezzi e per il 2013 non sono previste grandi novità. Unica nota positiva per l’anno appena avviato è che la correzione principale dei valori potrebbe essere già avvenuta. Inoltre, con una crescita dei prezzi dello 0,5% prevista per il 2014, l’Italia figura tra i Paesi che torneranno in terreno positivo.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.