Francia: super tassa sulle case vacanza degli stranieri

giovedì 5 luglio 2012
Il presidente Hollande vuole alzare la tassazione sulle seconde case degli stranieri e punta a raccogliere 50 mln di euro già nel 2012.

Anche in Francia sono alle prese con il disperato bisogno di ridurre il debito e reperire risorse nel più breve tempo possibile. Così, come in Italia, si tassano le proprietà immobiliari, magari meglio se sono degli stranieri. Infatti, i proprietari di seconde case in Francia non saranno contenti ma nel programma del presidente Hollande c’è proprio l’aumento della tassazione per i proprietari stranieri sul suolo francese. Sia la tassazione in conto capitale che sul reddito percepito. Gli inglesi saranno i più colpiti visto che sono 200.000 i proprietari british  di seconde case ma anche gli italiani non sono pochi soprattutto in Costa Azzurra (nella foto Cannes) e a Parigi. Le tasse sui redditi da locazione dovrebbero salire dal 20% al 35,5% e sui guadagni in conto capitale da transazione dal 19% al 34,5%. Hollande spera di recuperare 50 mln di euro extra già quest’anno e 250 mln nel 2013. La tassa sul reddito da locazione sarà retroattiva dal 1 gennaio 2012.

 

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.