La crisi colpisce il mercato degli immigrati

martedì 31 luglio 2012
Calo delle compravendite pari al -21% secondo Scenari Immobiliari

Il mercato dell’acquisto della casa da parte degli immigrati ha sostenuto il settore immobiliare italiano durante il boom ma l’arrivo della crisi economica ha profondamente colpito anche questa fetta di mercato. Lo afferma Scenari Immobiliari nel suo 9° rapporto Immigrati e Casa.

Secondo la stima di Scenari Immobiliari sulla condizione abitativa degli immigrati, il 62,8 per cento vive in affitto, mentre l’8,3 per cento abita presso il luogo di lavoro e il 9,8 per cento alloggia presso parenti o altri connazionali. Il 19,1 per cento vive in una casa di proprietà. Negli ultimi nove anni, ovvero dall’inizio delle rilevazioni dell’Osservatorio Immigrati e casa di Scenari Immobiliari, sono stati oltre 800mila gli acquisti di abitazione che hanno avuto come protagonista un lavoratore straniero immigrato. (…) Dal 2004 al 2007 le compravendite di case degli immigrati sono cresciute sia in termini assoluti che relativi, mantenendo quote, sul mercato residenziale nazionale, tra il 12,6 per cento del 2004 e il 17 per cento del 2007. Questa situazione di grande fermento è stata aiutata dalla facilità di accesso al credito bancario, con finanziamenti che arrivavano a coprire tra il 90 e il cento per cento della cifra d’acquisto. A partire dal 2008, a causa della crisi economica e della contrazione del credito, gli acquisti degli immigrati hanno perso progressivamente peso sul volume complessivo degli scambi arrivando, nel 2010, a rappresentarne solo il nove per cento. (…) La stima per fine anno è di circa 47mila compravendite, che rappresentano un calo del 21,6 per cento in un anno. Il fatturato (valore dei beni acquistati) scende a cinque miliardi di euro, con una diminuzione del 19,3 per cento in un anno. La casa media ha un valore di 106mila euro. A determinare questa forte contrazione sono soprattutto le difficoltà di accesso al credito. La situazione, che è difficile per gli italiani, diventa quasi insormontabile per gli stranieri, che raramente hanno il cinquanta per cento del prezzo in contanti necessario per l’acquisto.

Scenari conclude affermando che secondo l’indagine svolta presso gli agenti immobiliari, che registrano un calo della domanda di acquisto e una maggior ricerca di affitto, i dati anche del prossimo futuro seguiranno il trend discendente.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.