Arredamento, questo sofà non mi piace più

venerdì 25 febbraio 2011
Gli italiani sembrano disposti a spendere una cifra attorno ai 4.500 euro a famiglia per rinnovare l'arredamento del soggiorno. Almeno il 12% degli intervistati ha manifestato questo desiderio e molti sperano che il sogno si realizzi
Arredamento, questo sofà non mi piace più - http://www.sxc.hu/profile/bartgroe

Potrebbero spendere 8,8 miliardi di euro gli italiani per rinnovare il soggiorno e l’arredamento in genere, se solo si avverassero i pronostici del Centro Studi di Cosmit/FederlegnoArredo.

“Case da Re-inventare” è la ricerca messa a punto con la collaborazione di affermati marchi del settore, e che approfondisce temi emersi dall’indagine commissionata nel 2010 a GFK-Eurisko da Assarredo.

Dallo studio emergono, oltre alla propensione degli italiani a rinnovare il soggiorno (12% del campione rappresentativo della popolazione italiana), altri dati significativi.

Si apprende, per esempio, che «quasi il 77% degli italiani dispone di uno o più ambienti dedicati allo stare insieme, con la cucina separata dal soggiorno, luogo della convivialità e del relax».

Inoltre, mentre il 42% della popolazione italiana vive in meno di 90 metri quadri, solamente il 10% degli italiani ne ha a disposizione più di 150.

E’ comunque unicamente il 24% degli italiani a vivere in un’abitazione con soggiorno, cucina abitabile e sala da pranzo.

A fronte di questa realtà il 12% del campione dichiara di voler rinnovare il soggiorno. E vuole farlo con una spesa in genere inferiore a 4.500 €.

Basteranno? I 2.500 intervistati pensano evidentemente di sì.

Sta adesso alle aziende del settore intercettarne i desideri nella scelta dell’arredamento più consono. Tenuto conto che l’interesse si sposta sempre di più dal televisore, che finora l’ha fatta da padrone, a internet.

E senza dimenticare che di libri in casa ce ne sono pochini, e non occorre quindi troppo spazio per sistemarli, se è vero che, secondo dati Istat del 2009, il 73% degli italiani ha meno di cento libri in casa.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.