Politiche abitative, l’emergenza Italia non faccia dimenticare l’emergenza casa

martedì 6 dicembre 2011
Della casa il nuovo Governo si sta occupando per colpirne la presunta ricchezza (difficile da far comprendere ai possessori dell'unica abitazione dove vivono). C'è però un problema che riguarda le politiche abitative, quelle che dovrebbero trovare casa a chi non ce l'ha e fa una gran fatica a pagare l'affitto. Per non parlare degli sfrattati
Politiche abitative, l'emergenza Italia non faccia dimenticare l'emergenza casa-http://www.sxc.hu/profile/saine

Ovviamente le recenti esternazioni del presidente della Consulta Casa dell’Anci, Claudio Fantoni, e assessore alle politiche abitative di Firenze, non hanno nulla a che vedere con la manovra varata dal Governo Monti e che colpiscono pesantemente anche la casa.

La mancata relazione fra i due eventi (a parte il fatto che l’intervento di Fantoni è precedente) sta proprio nel fatto che la manovra riguarda la casa di chi ce l’ha, mentre le richieste di Fantoni fanno riferimento a chi la casa non ce l’ha ed è costretto a convivere con il problema della mancanza di un tetto sulla testa, o più praticamente trovare una casa in affitto a un prezzo decente.

Non per nulla d’altronde Fantoni parlava il 30 novembre 2011 alla Giunta esecutiva di Federcasa, la Federazione che riunisce IACP, ALER, ATER, ACER ecc.

Cosa chiede la Consulta Casa dell’Anci al presidente Monti?

«Chiediamo – ha detto Fantoni – al governo Monti di convocare il tavolo di concertazione sulle politiche abitative per affrontare la situazione di emergenza in corso, basti ricordare le richieste di sfratto per morosità, oltre 56 mila solo nel 2010. A questo fine si fa presente anche la necessità di costituire l’Osservatorio nazionale sulle politiche abitative».

Sostanzialmente la richiesta è sempre la stessa da parecchio tempo, e certo il momento non è dei più propizi per occuparsi di queste “faccende”.

Purtroppo il problema della casa rischia fra l’altro di aggravarsi proprio a causa dell’abbassamento (colpa della manovra) della capacità dei cittadini di far fronte agli affitti oltre che a tutte le altre spese.

Per questo motivo Fantoni ha affermato: «E’ necessario riattivare da subito il confronto con tutti i soggetti interessati, dai costruttori, ai proprietari, agli inquilini, tutti i soggetti che fanno parte del Forum permanente delle politiche abitative».

Del Forum noi di Quotidianocasa avevamo parlato mesi addietro (vedi: Politiche abitative, un Forum per pochi intimi?), e ancora prima con altri interventi, ma non ci sembra che da allora si siano fatti grandi progressi.

Bene fa quindi Fantoni a ricordare al nuovo esecutivo (visto che il precedente non ha ritenuto di farsi carico del problema, se non, forse, a parole) l’urgenza di affrontare al più presto il problema.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.