Annunci immobiliari, rischio altissimo senza classe energetica. In Lombardia

lunedì 28 novembre 2011
Rotto ogni indugio la Regione Lombardia prende una decisione "storica". Prevede che dal 1 gennaio 2012 ogni annuncio immobiliare debba obbligatoriamente riportare la classe energetica dell'immobile oggetto di compravendita. Le multe previste sono salatissime ed è quindi sconsigliabile il fai da te per chi non è del mestiere
Annunci immobiliari, rischio altissimo senza classe energetica. In Lombardia-http://www.sxc.hu/profile/ba1969

Con la solerzia e la precisione che lo contraddistingue il presidente Fiaip Bergamo, Giuliano Olivati, ci fa pervenire una comunicazione sulla classe energetica che dovrà accompagnare d’ora in avanti ogni annuncio immobiliare.

«Abbiamo avuto or ora conferma – dichiara Olivati – della promulgazione della Delibera di Giunta Regione Lombardia che rende esecutivo l’obbligo di indicare classe energetica e indice di prestazione energetica negli annunci commerciali di locazione e vendita immobiliare».

Il provvedimento entrerà in funzione a gennaio 2012 e sono previste multe salatissime per i trasgressori.

«In attesa del testo ufficiale, le nostre fonti – aggiunge Olivati – danno conferma della data del 1 gennaio 2012 per l’entrata in vigore dell’obbligo, delle sanzioni da 1.000 a 5.000 Euro per ogni trasgressione (cioè per ogni singolo annuncio), dell’estensione di obbligo e sanzioni a privati, costruttori, imprese, società, agenzie immobiliari».

Va da sé che adesso occorre provvedere in maniera veloce per evitare salassi stratosferici.

«Abbiamo chiesto ai nostri consulenti – rivela a questo proposito il presidente Olivati – l’aggiornamento della convenzione sulle certificazioni per spuntare condizioni più favorevoli per i clienti delle agenzie Fiaip Bergamo, dato che si profila una certificazione di massa. Occorre assolutamente aggiornare tutte le comunicazioni pubbliciatarie (cartelli, volantini, web, stampa, TV) entro e non oltre la fine dell’anno».

Con grande equilibrio il presidente Fiaip Bergamo ci tiene a precisare però che «non si tratta di un nuovo costo ma dell’anticipazione di un adempimento previsto comunque al rogito o al contratto di locazione».

Realisticamente d’altronde, vista la cautela e la professionalità degli Agenti immobiliari, a fare le spese per le multe comminate sarà il pressapochismo di certi privati “fai da te”, che bene farebbero a rivolgersi a del comparto immobiliare ha fatto la propria attività quotidiana.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.