Edilizia sostenibile, primo edificio certificato LEED Gold in Italia

giovedì 23 settembre 2010
Sarà consegnato oggi, 23 settembre 2010, il riconoscimento all’IFAD come primo edificio certificato LEED EBO&M Gold v3/2009 (Leadership in Energy and Environmental Design)
Edilizia sostenibile, peimo edificio certificato LEED Gold in Italia

L’intervento di Habitech (Distretto Tecnologico Trentino) è stato decisivo per accompagnare l’edificio di IFAD (Fondo Internazionale per lo Sviluppo Agricolo) a Roma verso la certificazione di edilizia sostenibile, con il riconoscimento LEED® EBO&M v3/2009.

LEED sta per “Leadership in Energy and Environmental Design” e annovera quattro categorie: Certified, Silver, Gold, Platinum.

La consegna del riconoscimento a IFAD da parte di Scott Horst, Vicepresidente di USGBC (US Green Building Council) avviene in concomitanza con la terza tappa del lancio ufficiale di LEED Italia, nella giornata mondiale per la promozione degli edifici ecosostenibili, il World Green Building Day.

Ha detto Gianni Lazzari, Amministratore delegato di Habitech: «I dipendenti [IFAD] rappresentano una comunità internazionale numerosa e riuscire a individuare una politica di gestione sostenibile inducendo comportamenti personali consapevoli è un obiettivo ambizioso e coerente con il concetto di sostenibilità. Pensare infatti alla sostenibilità come misura delle caratteristiche ambientali di un involucro e dei suoi impianti è importante, ma limitativo se non vengono coinvolte le persone».

E Mario Zoccatelli, Presidente del GBC Italia: «La certificazione LEED EBO&M Gold ottenuta da IFAD è motivo di orgoglio per GBC Italia e uno sprone a porsi obiettivi ancora più ambiziosi. Un’importante organizzazione internazionale come l’IFAD ha scelto LEED per le proprie politiche di sostenibilità e ha ritenuto di fare ciò in collaborazione con il socio promotore del GBC Italia, Habitech, che ha dimostrato in questo progetto elevata competenza e capacità di attivare network al massimo livello internazionale in materia. GBC Italia si complimenta con i protagonisti di queste eccellente risultato che dimostra come la scelta LEED sia valida e praticabile anche nel contesto italiano».

Concretamente, nel caso di IFAD, la certificazione ottenuta vuol dire:

riduzione dei consumi energetici annui di circa il 10%;

tasso di riciclaggio dei rifiuti prodotti da beni di consumo pari all’88% e quello da beni durevoli pari al 100%;

100% dell’energia elettrica utilizzata proveniente da fonti rinnovabili e certificata RECs;

82% di tutte le apparecchiature elettriche ad elevato risparmio energetico e certificate Energy Star;

materie prime per gli arredi contenenti legno certificato FSC e materiale riciclato.

Favorita anche alla mobilità sostenibile: incentivato l’uso dei mezzi pubblici e della bicicletta;  shuttle bus gratuito dalla fermata metro e bus Laurentina; docce con spogliatoi per chi si reca in ufficio in bici o per chi fa jogging.

Al momento non ci sono commenti dei lettori per questo articolo.

Commenta l'articolo

Per poter inviare un commento a questo articolo è necessario essere registrati al sito. Se non sei ancora un utente registrato, registrati adesso. Se sei un utente già registrato, esegui il login per inviare un commento.